Dolore da cancro alla prostata

Terapia del tumore della prostata: ruolo della radioterapia

Trattamento della prostata umore IDSytin con difficoltà a urinare

Soprattutto nelle fasi iniziali, la sintomatologia del tumore prostatico è sostanzialmente assente e nella maggior parte dolore da cancro alla prostata casi la diagnosi viene fatta esclusivamente durante una valutazione di screening PSA e visita specialistica con esplorazione rettale.

Le dolore da cancro alla prostata tumorali hanno la caratteristica di riprodursi e svilupparsi più rapidamente di quelle normali. Questo processo, valido per ogni tipo di tumore, determina la genesi di noduli solidi sempre più voluminosi che invadono, da prima, la ghiandola e successivamente gli organi adiacenti vescica, uretra, retto. Soprattutto dolore da cancro alla prostata fasi iniziali, la sintomatologia del tumore prostatico è sostanzialmente assente e dolore da cancro alla prostata maggior parte dei casi la diagnosi viene fatta esclusivamente durante una valutazione di screening:.

La vigile osservazione del paziente affetto da dolore da cancro alla prostata della prostata si basa sul concetto che non tutti i tumori prostatici sono in grado di svilupparsi e di risultare pericolosi nel tempo.

Ad oggi tuttavia, è difficile individuare con certezza quali siano i tumori a basso rischio di progressione.

Per cui la scelta della vigile osservazione deve sempre essere ben ponderata e condivisa con il paziente, informandolo correttamente su quali siano i vantaggi e gli svantaggi di tale opportunità.

Presso Humanitas Cancer Center è inoltre attivo un protocollo basato sulla tecnica di ipofrazionamentocioè la somministrazione della stessa dose di una radioterapia tradizionale con un numero nettamente inferiore di sedute. Come ti possiamo aiutare? Come il cancro si sviluppa e si diffonde Le cellule tumorali hanno la caratteristica di riprodursi e svilupparsi più rapidamente di quelle normali.

La cura del carcinoma prostatico prevede: Chirurgia Prostatectomia radicale Si intende l'asportazione chirurgica per via retro pubica della prostata, delle vescicole seminali e eventualmente dei linfonodi loco-regionali, e la successiva anastomosi tra uretra e vescica. Prostatectomia radicale robotica RALP Consiste nell'asportazione della prostata delle vescicole seminali e eventualmente dei linfonodi loco-regionali attraverso una procedura laparoscopica assistita, che permette di intervenire con minore invasività rispetto alle procedure tradizionali.

Terapia ormonale o Blocco Androgenico Totale BAT e orchiectomia sottocapsulare Radioterapia Radioterapia con Rapidarc o VMAT Presso Humanitas Cancer Center è inoltre attivo un protocollo basato sulla tecnica di ipofrazionamentocioè la somministrazione della stessa dose di una radioterapia tradizionale con un numero nettamente inferiore di sedute. Terapia farmacologica Trattamento medico di seconda linea e chemioterapia Il trattamento medico di seconda o terza linea deve essere utilizzato qualora la malattia risulti resistente al trattamento ormonale.

Lo scopo del trattamento è quello di ridurre la sintomatologia e migliorare la qualità di vita del paziente. I farmaci di seconda e terza linea attualmente più utilizzati sono l'estramustina fosfato e il docetaxel. Sono attualmente in corso presso Humanitas studi sperimentali riguardanti nuovi farmaci per il trattamento della malattia ormonoresistente.