Il cancro alla prostata M0

Tumore della Prostata

Prostatite e indicatori di PSA nel sangue

Lurie Comprehensive Cancer Center della Northwestern University di Chicago, aggiungendo che attualmente non ci sono terapie sistemiche approvate per questi pazienti, i quali vengono in genere sottoposti alla sola osservazione e trattati solo quando vi il cancro alla prostata M0 evidenze di progressione della malattia. L'endpoint primario dello studio era la MFS entro giorni dall'interruzione del trattamento, mentre gli endpoint il cancro alla prostata M0 erano incentrati sul PSA, sul tempo di avvio della successiva terapia antitumorale e sulla sopravvivenza globale OS.

La durata mediana del trattamento con enzalutamide è risultata di 18,4 mesi contro il cancro alla prostata M0 mesi per il gruppo di confronto. Inoltre, il trattamento con enzalutamide ha consentito di ritardare di una mediana di 21,9 mesi, in modo significativo, il momento di avvio della successiva terapia antineoplastica rispetto all'ADT da sola. Dati arrivati prima del previsto, ma quelli di OS non sono ancora maturi I primi il cancro alla prostata M0 dello studio PROSPER sono stati disponibili 2 anni prima delle previsioni, in base alle quali i dati avrebbero dovuto arrivare nel Al momento dell'analisi presentata a San Francisco, tuttavia, i dati relativi alla sopravvivenza globale OS non erano ancora maturi e le mediane non erano ancora state raggiunte in nessuno dei due bracci.

Sul fronte della sicurezza e tollerabilità, gli eventi avversi sono risultati in linea con quelli già osservati il cancro alla prostata M0 studi su enzalutamide nei pazienti con carcinoma prostatico metastatico resistente alla castrazione. Già chiesto il via libera alle agenzie del farmaco Enzalutamide è stata approvata per la il cancro alla prostata M0 volta come trattamento per gli uomini affetti da carcinoma prostatico resistente alla castrazione metastatico dopo il docetaxel nel Ma non è detto che arrivi per prima al traguardo.

Infatti, nella stessa sessione in cui si sono stati comunicati i dati dello studio PROSPER è stato presentato anche un altro ampio trial di fase III molto atteso, lo studio SPARTAN, in cui si è valutato un antiandrogeno di nuova generazione, apalutamide, nello stesso setting, ottenendo risultati comparabili, e lievemente superiori in termini di MFS. Anche Jannsen, che sta sviluppando il farmaco, ha già inoltrato la richiesta di autorizzazione per la stessa indicazione alle agenzie del farmaco statunitense ed europea.

Pal, del centro City of Hope di Duarte, in California, in conferenza stampa. Tuttavia, ha osservato Elizabeth Plimack, a capo della ricerca clinica genitourinaria del Fox Chase Cancer Center di Philadelphia, anche se entrambi gli studi hanno mostrato un marcato beneficio nel ritardare la comparsa delle metastasi, i dati di OS sono immaturi e non hanno ancora evidenziato una differenza significativa fra il trattare precocemente i pazienti, prima che compaiano le metastasi, rispetto al trattarli dopo.

Tags: ca prostatico resistente alla castrazione enzalutamide studio prosper. Altri articoli della sezione Oncologia-Ematologia. Doppio blocco al fattore di crescita epidermico umano nel cancro colorettale metastatico.

Tre studi positivi.