Il cancro alla prostata urologia

Tumore alla Prostata: Chirurgia con il Robot da Vinci

Per la prostata sito ufficiale

La migliore terapia da proporre al paziente con CaP è il frutto di alcune domande essenziali:. Sorveglianza attiva non vuol dire astensione da ogni terapia ma prevede, per il cancro alla prostata urologia portatori di malattia poco estesa e a bassa aggressività, un controllo costante e continuo del PSA con biopsie di ristadiazione ripetute nel tempo e la possibilità di passare al trattamento chirurgico o radiante in caso di progressione della malattia.

La terapia ormonale è una terapia palliativa ha quindi come fine il contenimento della malattia inteso come riduzione della massa tumorale e della sua aggressività biologica. Viene comunemente usata nella preparazione dei pazienti da sottoporre ad intervento chirurgico ed in quelli da sottoporre a radioterapia ed in particolare in quei pazienti affetti da tumore localizzato ma a rischio di estensione extracapsulare.

La terapia chirurgicaovvero la Prostatectomia Radicale oggi eseguita in laparoscopia e mediante utilizzo del robotè ritenuta la terapia migliore del carcinoma prostatico in stadio clinico localizzato, nei pazienti con buona aspettativa di vita. È un intervento impegnativo che consente di rimuovere in blocco prostata e vescicole seminali. Fino ad oggi è stato considerato lo strumento più efficace per la cura del CaP localizzato nei pazienti giovani.

La Radioterapia è in grado di danneggiare in modo irreversibile le cellule tumorali maligne sino ad ottenerne la necrosi morte cellulare. La radioterapia a fasci esterni consente, mediante radiazioni emesse da una sorgente esterna, di danneggiare in modo irreversibile le cellule tumorali maligne sino a distruggerle.

Il piano di trattamento stabilisce la dose totale di radiazioni da utilizzare e le modalità di somministrazione nel tempo. La radioterapia esterna è potenzialmente indicata in tutti gli stadi di malattia del CaP. Recentemente alla Radioterapia Esterna Convenzionale si sono affiancate due nuove tecniche la Radioterapia Il cancro alla prostata urologia Tridimensionale e la Intensity Modulated Radiation Therapy IMRT che hanno come obiettivo la somministrazione il cancro alla prostata urologia dosi di radiazioni molto maggiori con minori effetti collaterali.

Nella malattia organo confinata CaP intracapsulare il cancro alla prostata urologia curve di sopravvivenza a 12 anni, senza progressione biochimica di malattia, danno dei risultati superiori sia rispetto alla prostatectomia radicale che alla radioterapia esterna.

Vi preghiamo quindi di scusarci, nel caso alcune pagine risultino ancora non del tutto attive. Visita le sezioni per saperne di più Giuseppe Montagna Dott. Stefano Signore Dott. Giampaolo Delicato. Conoscere Approfondire Capire Curare. Text Size. Cancro alla Prostata. Ci scusiamo Cerca nel sito. Scopri Chi siamo. Dove siamo. Nostri Contatti.