Il dolore della prostata nellano

Ipertrofia prostatica benigna

Trattamento della prostata metastatico

A tal proposito potrebbe essere utile eseguire una uroflussometria per valutare lo svuotamento vescicale, ed eventualmente integrare il dato con una cistoscopia. Oltre ad una visita urologica, le consiglio inoltre di sottoporsi ad il dolore della prostata nellano visita proctologica per escludere condizioni patologiche ano-rettali. Username Password Remember Me. Buongiorno, Vorrei un consulto.

Sono un giovane di 33 anni. La stessa mi è stata riscontrata anche al collo vescicale ma mai operata data la giovane il dolore della prostata nellano. Ero impossibilitato ad urinare in maniera corretta. Successivamente al secondo intervento il flusso urinario si è stabilizzato. Permetto che lavoro da oltre 7 anni in ufficio e resto seduto per oltre 8 ore al giorno.

Faccio una vita sedentaria, non sport, o lunghe passeggiate. Anche a casa sono molte le ore da seduto. Ho pensato ad emorroidi.

Nella nottata ho avuto anche una polluzione. Nei giorni seguenti sono cominciati i problemi: dolori forti alle natiche, con difficoltà a stare seduto. Immaginate la difficoltà a lavorare da seduto. Durante la defecazione non ho dolori o bruciori, anzi, è come se tutto si alleviasse. Detti fastidi non si verificano da sdraiato o in piedi. Cosa mi ha, allora, causato questo? Mi chiedo: il problema sta forse alla prostata, o sentito parlare di prostatite batterica, anche se non credo di avere tutti i sintomi che descrive, e questo ha ripercussioni sui nervi circostanti?

Soffrendo di questi disturbi ormai da due mesi, senza aver consultato alcuno specialista, sono andato peggiorando: il bruciore si verifica anche al mattino appena sveglio, e su basi più morbide.

Il bruciore si è esteso spesso alla il dolore della prostata nellano perianale, fin nei genitali. Potete consigliare a quale tipologia di medico posso rivolgermi o se fare qualche uso di crema che possa alleviare il fastidio. Il problema suddetto mi porta stimoli di defecazione frequenti durante la giornata è spesso qualche disturbo alla minzione. A quanto pare la prostatite ha infiammato il pudendo. Non sono ancora ricorso a cure osteopatiche. Credo il dolore della prostata nellano una conseguenza dei farmaci.

Non è che per caso tali ultimi sintomi siano causati dal pudendo e non derivino dalla prostata? È molto brutto come effetto…. Cordialmente Dott. Setup Menus in Admin Panel. Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.

Se continui ad utilizzare questo sito accetti il loro uso. Ok Leggi di più.