Diclofenac per il trattamento della prostata

FATEBENEFRATELLI. TRATTAMENTO DELLA PROSTATA CON IL LASER GREENLIGHT. INTERVISTA AL DOTT. FERRAVANTE

Il tasso di globuli bianchi nel liquido prostatico

Il tamsulosin INN: Tamsulosin è un antagonista degli adrenorecettori alfa1, in particolare per il sottotipo alfa1A e alfa1D.

Gli adrenorecettori alfa1 presentano 3 diversi sottotipi recettoriali: alfa1A, alfa1D e alfa1B. Gli alfa1A costituiscono la sottofamiglia predominante nella prostata umana insieme al sottogruppo alfa1D Price et al.

A differenza degli altri antagonisti degli adrenorecettori alfa1 alfuzosin, prazosin, doxazosinterazosinil tamsulosin presenta una maggiore affinità per i recettori localizzati a livello del tessuto muscolare liscio della prostata rispetto a quelli localizzati a livello vasale. Ne consegue che il trattamento con tamsulosin è accompagnato da una minore incidenza di effetti collaterali cardiovascolari, in particolare effetti ipotensivi, rispetto agli altri alfa1 antagonisti.

Pur essendo entrambi i farmaci antagonisti del recettore alfa adrenergico, il tamsulosin è selettivo per il sottogruppo alfa1A, mentre il naftopidil per il sottogruppo alfa1D Nishino et al. La Serenoa repens è impiegata, in monoterapia o in associazione, per alleviare i sintomi urinari in caso di iperplasia prostatica benigna. Il trattamento prevede la somministrazione di farmaci antispastici ed elevate quantità di liquidi risoluzione spontanea del calcolo.

Se la calcolosi non si risolve si interviene con procedure di frantumazione e rimozione del calcolo es. Il ricovero ha interessato 10 pazienti del gruppo trattato con floroglucina-trimetossibenzene diclofenac per il trattamento della prostata di questi, 9 sono stati sottoposti a ureteroscopia; nel gruppo in terapia con tamsulosin nessun paziente è stato ricoverato Dellabella et diclofenac per il trattamento della prostata.

Il follow up è durato 3 mesi. I controlli sono stati effettuati dopo 2 settimane e a 1, 2 e 3 mesi. Il consumo di analgesici è stato inferiore con tamsulosin, ma senza raggiungere una differenza statisticamente significativa Bhagat et al. Nei trial di confronto fra tamsulosin e alfuzosin nel trattamento della calcolosi ureterale, non sono emerse differenze di efficacia tra i due farmaci.

Il punteggio assegnato con la scala VAS Visual Analog Scale per la valutazione del dolore è sceso da diclofenac per il trattamento della prostata a 5,1 con tamsulosin e da 5,8 a 5,5 con il placebo; il numero medio di rapporti sessuali è passato da 1,8 a 1,9 con il farmaco e da 1,6 a 1,7 con il placebo Safarinejad, Sei un medico o un farmacista, un laureato o un laureando in Medicina, Biologia o Scienze Farmaceutiche?

Vuoi collaborare con Pharmamedix? Inviaci il tuo curriculum vitae e sottoponici gli argomenti che vorresti approfondire. Scrivi a phmxresearch i-b.